CLOSE
Back To Top

1849, Staunton

1849, Staunton

Londra, dal 20 settembre 1849 R = 5,5 cm. P = 2,5 cm. Osso naturale e tinto di rosso

Provenienza: Antiquariato Bensi Milano. In collezione da settembre 2018.

I precursori degli Staunton ( anche Jacques pattern, ndr) furono ideati all’incirca nel 1845 da Lord John Hay per l’Edinburgh Chess Club, che gli chiese di creare una versione migliorata degli scacchi scozzesi. Quattro anni dopo furono leggermente modificati da Nathaniel Cooke, tipografo al The Illustrated London News, e John Jacques, produttore di materiale ludico. Furono brevettati nel settembre 1849 con il nome del più celebre scacchista dell’epoca, Howard Staunton. Si tratta dei pezzi ufficialmente adottati dalla FIDE nel 1924 che hanno sostituito gli scacchi in stile Régence e St. George.(Da Storia – L’evoluzione dei pezzi. scacchi64.com).
I set erano offerti in materiai differenti, legno, avorio, ceramica detta di Carrara, e in varie dimensioni. Cook ebbe il monopolio per 3 anni come proprietario del copyright. La fabbrica di articoli sportivo John Jacques & Sons produttrice degli Staunton fu bombardata nel 1940. Si salvò solo un libro di disegni delle serie allora in produzione.

La scala Staunton serve a classificare i set di scacchi in base alla dimensione del re, e risale all’abitudine della casa di John Jaques (e Son) di fornire ai propri set un numero in base alla dimensione. Questi numeri si riferivano al diametro della base – l’usanza fu rapidamente copiata da seguaci e concorrenti, e presto divenne uso comune nel commercio dei pezzi degli scacchi – la vecchia abitudine britannica di designare i pezzi come ” dimensioni del club ” per grandi set da gioco con 4 172 “re altezza”, o “Dimensione libreria” per i set più piccoli presto scomparve. Quando la scala attuale è apparsa per la prima volta, non è chiaro – ma sembra ragionevole che sia successo all’inizio del XX secolo, per ragioni pratiche di classificazione dei pezzi nelle fabbriche di scacchi. In ogni caso, oggi questa scala viene utilizzata e accettata in tutto il mondo per classificare i set di scacchi in base alla dimensione del re, nell’industria, nel commercio e nelle competizioni.

Nell’Ottocento il giocatore “romantico” rifuggiva dalle considerazioni strategiche e materiali delle forze in campo sulla scacchiera e spesso e volentieri cercava il colpo a sorpresa, il sacrificio inaspettato e meraviglioso di un elemento, la combinazione nascosta ed astuta. La tendenza al gioco tattico conduceva frequentemente i giocatori a concludere la partita in maniera veloce e spettacolare. Portabandiera di questo stile spericolato fu Howard Staunton (qui sopra), nato nel 1810, che si dedicò assiduamente alle sue passioni preferite, il teatro shakespeariano e gli scacchi. Quale valente giocatore, fondò la celebre rivista scacchistica The Chess Player’s Chronicle, punto di riferimento per i giocatori dell’epoca e nel 1851 con altri soci organizzò il primo torneo internazionale della storia, il grande Torneo di Londra del 1851. Staunton partecipò da favorito, ma a sorpresa la competizione venne vinta da uno semisconosciuto giocatore tedesco, Anderssen (Tratto da Almirante, Carla, Il gioco degli scacchi, breve storia).

Il primo giornale a contenere una rubrica regolare dedicata agli scacchi fu il Liverpool Mercury, in cui Egerton Smith ne curò una dal 9 luglio 1813 al 20 agosto 1814. La più antica rubrica esistente è quella dell’Illustrated London News, che risale al 25 giugno 1842. Questa rubrica fu curata da Howard Staunton dal 1845 fino alla sua morte nel 1874. Il numero delle rubriche avviate dai giornali fu molto grande. Un elenco pubblicato dal signor A. C. White nel Norwich Mercury nel 1907 conteneva più di 1.300 voci da tutte le parti del mondo, senza pretendere di essere completo. La maggior parte di queste colonne si occupava principalmente dei problemi, ma alcune contenevano anche articoli di valore storico (H.I.R. Murray, A History of Chess, Oxford, 1918).

La dimensione standard nelle competizioni di scacchi oggigiorno – seguendo un suggerimento della Federazione internazionale degli scacchi FIDE – è di 87-95 mm di altezza del re, che equivale a St.5 o San 6. La scala Staunton : (lievi variazioni sono normali e accettate ) dimensioni in mm in pollici St. 00 55 mm 2 “ St. 0 60 mm 2 1/4 “ St. 1 66 mm 2 1/2 “ St. 2 70 mm 2 3/4 “ St. 3 76 mm 3 “ St. 4 82 mm 3 1/4 “ St. 5 87 mm 3 1/2 “ FIDE taglia 1 St. 6 94 mm 3 3/4 “ FIDE taglia 2 Ns.7100mm 4“

Info_