CLOSE
Back To Top

Spagna, Pulpit

Spagna, Pulpit

Spagna XVIII sec. R = 9,5 cm. P = 6 cm. Legno

Provenienza: Casa d’Aste Waddington’s – Toronto – Ontario (Canada) Lotto 216. In collezione dal 16 giugno 2015.

“Queste figure sono tipiche della spagna del XVIII secolo, posano su una base tonda che si apre con foglie verticali che a loro volta, avvolgono i busti privi di spalle. […] Questo tipo di figura si estese dapprima in Portogallo e da li fino a Macao, in Cina, diventando per la sua rarità e antichità, molto ambito dai collezionisti” (Da Privatsammlung Jager). Ma per Gareth Williams in Scacchi (IdeaLibri) l’aspetto di “questi pezzi figurativi in osso è indubbiamente maestoso e affascinante, ma quale paese o cultura dovrebbero rappresentare? Gli esperti finora non sono stati in grado di rispondere a questa domanda”. Condividono la tesi di Jager Victor Keats in Chessmenn for Collectors e Mackett-Beeson in Schachfiguren.

Scrive Michael Mark in The Beginnings of Chess: “A parte un set da gioco del diciannovesimo secolo, gli unici pezzi presenti in libri sugli scacchi antichi che a volte si dice che siano spagnoli
sono i cosiddetti set “a pulpito”. Questi si trovano invariabilmente in Gran Bretagna, si capisce dal loro design che sono stati realizzati per il mercato britannico e non hanno alcun legame apparente con la Spagna”

Sull’origine del gioco moderno in Spagna leggi:
Scachs d’Amor: tre poeti valenciani

Info_