CLOSE
Back To Top

Libri

Libri

Traité théorique et pratique du jeu des échecs par une société d'amateur, Parigi, 1755

Noto come “Traité des Amateurs”, stampato a Parigi nel 1755 a cura di una società amatoriale, dietro la quale c’era l’italiano Verdoni coautore del libro insieme a Bernard, Carlier e Léger. Aggiudicato per 40 euro all'asta Catawiki del 15 /12/22

Problemi magnifici

C’è chi considera gli scacchi un gioco difficile, e la filosofia un’attività pesante. Eppure il «nobilissimo» gioco, al pari della filosofia, non è «difficile, ma profondo: come un alto mare aperto». Dunque anche chi rimane sulla costa, timoroso ma affascinato dal tentare il mare, può seguire le rotte che i giocatori vi tracciano.
A tutti quelli che sono rimasti sulla riva il filosofo e appassionato scacchista Massimo Adinolfi racconta le avventure e le rivalità dei campioni, le piccole e grandi manie, le curiosità e i record. In altre parole, «i magnifici problemi che gli scacchisti provano a risolvere sulla scacchiera, ma più ancora quelli che, come tutti, devono risolvere nella vita».
(Mondadori, 2022)

Mes meilleurs parties d'échecs

Testo del 1927. Firmato e dedicato il 10 02 1928 da Alexander Aleksandrovich Alekhine, scacchista russo, nato il 19 ottobre 1892 a Mosca, naturalizzato francese nel 1927 e morto il 24 marzo a Estoril (Portogallo). A Vladimir Lvovich Binshtock nato il 5 maggio 1868 a Jitomir (Ucraina) e morto il 12 marzo 1933 a Parigi 14° arrondissement, è stato un avvocato, scrittore e traduttore franco-russo. Invenduto all' asta Catawiki il 03 06 2022. Prezzo stimato 1200 euro.
.

La mossa del matto. L'Iliade di Bobby Fisher

(Mondadori, 2022) ``Cosa succede a chi rifiuta il mondo per giocare solo a scacchi se poi gli scacchi lo fanno diventare campione del mondo?`` La mossa del matto è la storia di una vita, quella di Bobby Fischer, e il tentativo di rispondere a questa domanda partendo dalla ricostruzione della finale del campionato mondiale di scacchi del 1972, la sfida del secolo, quella tra il ``matto`` americano - Bobby Fischer - e il campione in carica: il leggendario scacchista russo Boris Spasskij.

Il cavaliero errante

Castelvecchi, 2022. In un Mediterraneo che si fa teatro di scontri di civiltà e potenze, Giovanni Leonardo Bona, scacchista calabrese detto “il Puttino”, attraversa un XVI secolo in subbuglio, forte della propria abilità scacchistica. Nel dipanarsi del racconto, vicende che hanno plasmato la storia europea e mediterranea s’intrecciano con l’evoluzione del protagonista nel nobil giuoco e nella vita, incrociandosi con l’ardimentoso spirito dei tempi, e nutrendosi della vivida commistione del Cinquecento tra fervore religioso, discipline ermetiche e spinta verso il futuro.

Partita con la morte

n°66, Bonelli, 1992

Il Mago di Riga

``La storia degli scacchi era una grotta di sopravvissuti alle disgrazie, alla solitudine, al buon senso e alle necessità del quotidiano per restare aggrappati lì, a un tavolo da gioco, intenti a sopraffarsi l'un l'altro``. Sellerio editore, 2022.

Summa collationum, sive communiloquium

Johannes Gallensis Summa collationum, sive communiloquium, ?prima edizione, collazione: `{`a-z8 A-I8 K6`}`, 262 ss., 27 righe più titolo, carattere gotico, iniziali da due a quattro righe in rosso, rosso parafrasi, tratti iniziali e sottolineature, margini molto buoni con note a margine del manoscritto antico e copiosi piccoli segni di lettura per la lettura ad alta voce, oltre a intestazioni di soggetti tra cui ``de ludo schacio exposius``, vitello stampato a secco contemporaneo su tavole di legno dalla legatoria della Kartause Marienburg ( Weddern, presso Duelmen, Vestfalia), 2 fermagli e resti di cinghie di cuoio, rinforzati e con risguardi nuovi, angoli sfregati, 4to (210 x 138 mm.), Colonia, Ulrich Zel, `{`c.1472`}`.
⁂ Generalmente considerata come la prima edizione, seguita da vicino da un'altra edizione di Colonia datata 1472, stampata da Arnold Ther Hoernen. Questo manuale per sacerdoti e predicatori si distingue soprattutto per essere il primo libro stampato a descrivere, anche se in termini morali/allegorici, il gioco degli scacchi. Pars 1, Distich 10, Caput 7 include l'esposizione che inizia ``Mundus iste totus quoddam scaccarium est, cuius unus punctus est albus et alius niger`` (il mondo assomiglia a una scacchiera a scacchi bianchi e neri) e termina con l'avvertenza che se un l'uomo cade in peccato ``in isto scaccio dyabolus dicit eschack`` (in questa partita a scacchi il diavolo dice Scacco). Le mosse dei vari pezzi sono descritte in termini simbolici: il Re può muoversi in tutte le direzioni perché la sua volontà è legge; il Cavaliere' La mossa di S consiste in una mossa diritta e una di traverso, per illustrare i suoi legittimi poteri e le sue illecite estorsioni; il Vescovo si muove obliquamente «perché quasi ogni vescovo abusa del suo ufficio per cupidigia»; e il movimento della regina di un solo quadrato in diagonale (secondo le regole medievali, prima che il suo potere e la sua portata fossero notevolmente ampliati nel Rinascimento) ``è solo obliquo, perché le donne sono così avide che non prenderanno nulla se non con la rapina e l'ingiustizia`` (HJR Murray, Storia degli scacchi, 1913, p.530).
È raro all'asta, con solo due copie (inclusa questa nel 2017) registrate dal 1906. ISTC elenca 6 copie in Nord America, ma nessuna delle quali ad Harvard, Yale, Morgan, Huntington, LC, Folger o Newberry.
Provenienza: Ampleforth Abbey (ex libris e timbro a inchiostro di fronte). Aggiudicato per 16 mila sterline all'asta Forum Auction di Londra il 26/01/2023

The Royall Game of Chesse-Play

Prima edizione stampata in inglese del 1656, tradotta da Francis Beale. All'Asta Forum Auction, Londra, del 26 maggio 2022 aggiudicato per 3.800 sterline. Quando Gioachino Greco Calabrese (1600 ca - 1630 ca) dopo Parigi si recò in Inghilterra produsse almeno quattro codici manoscritti, due dei quali datati London 1623. Nessun scritto fu pubblicato quando era in vita.

L'Analyze del échecs

La prima edizione del 1749 aggiudicata all'asta Catawiki dell'1/12/2022 per 1500 euro.

Un re non muore

Come i grandi artisti possono far risuonare la propria opera nel quotidiano, così il gioco degli scacchi si propaga al di là dell’ossessiva combinazione di case bianche e nere, parlandoci del possibile e dell’infinito, della nostalgia e del coraggio, ma soprattutto del nostro bisogno di provare a interpretare la realtà.

Cavalieri erranti

Gli scacchisti calabresi sono ritenuti tra i giocatori più temibili e sulle loro straordinarie imprese si raccontano aneddoti che li presentano come cavalieri erranti. Contesi e viziati dagli aristocratici, sono ricoperti di onori e ricchezze, ma la loro vita è difficile e avventurosa, la loro fortuna effimera e altalenante.

Città rossa

Urania, Stelle che bruciano, Millemondi n° 46, Mondadori, 2008, Un profeta, un harem, una partita a scacchi e un arco temporale. Questo racconto breve della scrittrice australiana di science fiction è stato pubblicato in origine su Synergy.

Schachspieler

Curioso il destino dei Giocatori di scacchi. Perché Weber cercherà a più riprese di pubblicare un
libro con le immagini create in prigionia e successivamente. Solo nel 1988 uscirà il libro di Günther
Nicolin, A. Paul Weber, giocatore di scacchi. Nella prefazione il Grande Maestro Lothar Schmid,
l’arbitro del match del secolo tra Spasskij e Fischer a Reykjavik nel 1972, racconta del suo incontro
con l’artista: “Il gioco dei Re ci ha uniti, A. Paul Weber, l'artista invecchiato ma ancora
estremamente vitale, e me, il giramondo e collezionista di scacchi. La nostra corrispondenza è
iniziata nel 1976. Da tempo ammiravo i suoi dipinti e i suoi disegni, che hanno un'aura così forte,
addirittura unica, ed ero anche riuscito ad acquistare da una fonte privata uno dei tipici disegni a
penna e inchiostro con il motivo degli scacchi-arlecchini. `{`…`}` Scrive che sta continuando la serie di
scacchi iniziata nel 1937 e che intende disegnare 40 o forse 50 immagini sulla pietra nei prossimi
mesi: Ce ne sono già un numero considerevole in attesa di essere trasferiti sulla pietra in fasi
iniziali e schizzi a mano.`{`…`}` È un compito meraviglioso al quale sto lavorando con grande
piacere”.

Info_